Piacere, Ilaria Marocco, The Dresscoder

Quello a cui uno decide di dedicare la propria vita è frutto di una combinazione strana: alcune cose le scegli con lucidità, altre ti capitano, altre le attiri anche inconsapevolmente sulla tua strada.

La vita è una roba complicatissima, non la rendi più leggera con cravatte e merletti, ma puoi consegnare nelle mani di qualcuno la consapevolezza di sé, la capacità di mostrarsi al mondo con il suo bagaglio, la sua bellezza e in ordine per affrontare le sfide più dolorose con dignità e rispetto di sé.
Questo è il motivo per cui chi si rivolge a me ha un suo programma personalizzato, non esistono soluzioni standard valide per tutte.

Ognuno di noi ha un proprio universo e deve poterlo vivere nella sua pienezza espressiva.

Immagina ora: come sarebbe se ogni giorno, in qualunque occasione tu sapessi cosa indossare? Come ti sentiresti sapendo che attraverso il tuo stile stai veicolando le giuste informazioni in un contesto professionale? Quanto a tuo agio vivresti ogni situazione sapendo che la tua morfologia è valorizzata da abiti e accessori coerenti con il tuo modo di essere.

Bene. Non c’è dubbio: ti sentiresti profondamente bene.

Ognuno ha una propria forma, dei propri colori, un proprio stile…questi elementi parlano ininterrottamente e comunicano con il mondo a prescindere da quello che sta accadendo nella vita della persona.

Bisogna averne cura, non si può fare altro.

Detto questo ….

Quando mi sono laureata in Scienza della Moda e del Costume in molti ignoravano che esistesse questa facoltà: proprio così, in un pomeriggio d’autunno ho stretto tra le mani il cosiddetto pezzo di carta, quello che mi avrebbe permesso di fare quello che amo con competenza, di portare avanti con professionalità e conoscenza un qualcosa che raramente definisco “lavoro” perché una missione è qualcosa di molto più articolato di un semplice lavoro.

Io la mia missione l’ho scelta a 21 anni, quando una violenta malattia ha dato uno scossone di dolore alla mia vita. Tutto quello che sin da bambina mi affascinava della moda ha cominciato ad assumere un significato più profondo ed ho sentito il bisogno di scoprire, e di lavorare, su quel canale che unisce gli elementi dell’estetica allo spazio dell’anima, che è fatto di valori, di carattere, di cicatrici, di aspirazioni.

L’apparenza non può essere la sola espressione di se stessa, c’è un mondo là dietro che deve essere espresso con coerenza.

A questo aggiungo con molto orgoglio i miei studi di Comunicazione nella Public Communication University di Roma, frequentata parallelamente al percorso accademico e che mi ha permesso di specializzarmi nella Gestione dell’Immagine Pubblica, nel Public Speaking e di consolidare le mie conoscenze sul ruolo dell’abbigliamento nella comunicazione non verbale in contesti privati e soprattutto aziendali. Non ne sono mai uscita: oggi ne sono parte integrante!

Questi i punti di partenza di uno studio che non ho mai interrotto e che ho portato in radio, in televisione, attraverso preziose collaborazioni che mi hanno permesso di spiegare che comunicare se stessi non è un semplice mix di pizzi e lustrini.

Oggi sono sono nel board di AICI Italy Chapter 2019/2020 e insieme a Isabella Ratti abbiamo aperto la prima Academy per Consulenti d’Immagine con sede a Roma, un percorso strutturato dedicato alle competenze, in termini di strumenti teorici e tecnici della materia, con un’intera sezione declinata sulla gestione del cliente e di tutti gli aspetti comunicativi.

Vuoi chiedermi maggiori informazioni?

Compila il form e sarai contattato!