Continuiamo il nostro viaggio nel futuro proiettandoci nell’autunno/inverno 2020/2021 per non farci trovare impreparate dalle tendenze!

Partiamo!

Il CAPOSPALLA

Nella stagione fredda è il protagonista e per la stagione 2020/2021 è completamente nuovo, femminile al punto giusto, ma anche avvolgente e caldo con contrasti, materiali, stili e linee inediti e innovativi seppur con uno sguardo rivolto  al glorioso passato degli anni ‘80 e ‘90. Preparati al fit leggermente over, alle spalle segnate e a quelle un po’ scese, alle maniche a sbuffo, al movimento delle rouge e all’effetto balon. 

La giacca di pelle è colorata e si ispira agli anni ‘90. Ce n’è per tutti i gusti: dal romantico peplo di Luisa Spagnoli allo stile sport chic di Coach. Anche il trench abbandona la tradizione optando  per la pelle.

Chi nella sua vita non ha avuto il bomber e non ne sente la nostalgia! Dimenticati dell’ effetto omino Michelin e lasciati ispirare dalle linee morbide ma femminili del modello proposto da Tod’s perfetto per la donna clessidra o da quello più asciutto e lineare di Louis Vuitton perfetto per la donna rettangolo. E se vogliamo coprire solo le spalle? Ci pensa Issey Miyake con un modello perfetto per la donna triangolo.

E’ tempo di Maxi Coat dalla linea esasperata  ad A con tagli geometrici, Mantelle e Cappe da quelle extra long di Balmain a quelle con bottoni gioiello di Loewe o   colorate di Giambattista Valli.


IL BLAZER

Sarà la stagione del power dress, costante indiscussa delle sfilate A/I 2020-21.

Il leggero effetto over  comanderà anche questo capo che non sarà mai aderente e sagomato ma che comunque risulterà sempre favolosamente femminile.

Il maxi Blazer non si abbina solo a pantaloni  morbidi e gonne midi ma anche agli short. Attenzione se si ha il baricentro basso. La lunghezza over del blazer della prossima stagione non sarà una vostra alleata.

In alcuni casi si trasformerà in blazer-dress anche con  taglio smoking di Elisabetta Franchi in versione molto molto mini da indossare volendo anche in sovrapposizione con gonne, shorts o pantaloni skinny.

Non volete rinunciare a segnare il punto vita? in passerella Prada e Alexander McQueen aggiungono la cintura a questo capo accontentando tutte!

IL COMPLETO

In linea con il capospalla ed il blazer, le nuove tendenze ci propongono capi leggermente over e dalle linee morbide tendente ad uno stile MASCHILE che trovo sempre molto chic quando proposto in chiave femminile da completare con dettagli sexy come la bralette oppure cavalcando il men style completandolo  con la cravatta.

MAGLIONI

Anche qui la parola d’ordine è lunghezza over. Maglie e maglioni saranno il capo base per gli armadi invernali e verranno declinati in tantissime versioni, da quelli più femminili proposti da Missoni a quelli più British di Lacoste, a quelli più casual chic di Dolce&Gabbana o dallo stile Etnico di Etrò. La maglia intesa come tessuto la troveremo anche  negli abiti e cappotto da indossare sopra a gonne e pantaloni. 

In passerella torna anche il modello lupetto con collo alto anch’esso usato in maniera non convenzionale sopra gonne e pantaloni per un effetto relax proposto da Marques Almeida e Veronica Beard, ma ancor più in basso negli abiti di Jonathan Simkhai o come sostituto della camicia nei  completi per un outfit prettamente business da giorno di Gabriela Hearst.

PENCIL SKIRT

Nuovo dicta, è il momento delle mille longuette che potremo trovare nella versione più  bon-ton di Alessandro Dell’Acqua, minimal ma grintosa di Leonard Paris, super-chic e femminile di Altuzarra o  rigorosa e raffinata di Prada.

PANTALONE

Le linee morbide non risparmiano il pantalone che troviamo nel cargo look di Lemaire, nel modello sborsante di Chalayan all’eleganza grintosa delle borchie  proposta da Bottega veneta.

Dopo tanti anni di assenza torna a fare timidamente capolino anche la vita bassa, una vecchia conoscenza che mi riporta all’adolescenza. 

Stai solo attenta al tuo baricentro: tra blazer extra long e vita ribassata se non si ha un bel baricentro alto, si rischia di sacrificare cm di gamba e quindi sembrare molto più basse. 

ABITI

le passerelle tengono il filo degli altri capi quindi anche l’abito sara MAXI. Linee curve e morbide possono essere iper femminili se abbinate e strette da una cintura che potrà essere in pan-dan con l’abito  (soluzione proposta da Valentino) per verticalizzare la figura e sottolineare il punto vita, o a contrasto per Daks per alzare il baricentro e allungare otticamente le gambe.

JUMPSUITE

Come l’abito, la Jumpsuite  è l’outfit perfetto per verticalizzare la figura. L’occhio umano si inganna facilmente, più scorre velocemente sulla figura, più la figura sembra slanciata. Ancora meglio se provvista  di un profondo scollo a V, come nel caso di Elisabetta Franchi.

BABY MOOD E MAXI COLLETTI

Mood spiccatamente baby. E’ il trionfo delle gonne a pieghe, abbinate a camicette con  maniche a palloncino con colletti ampi e ricamati stondati. Questo outfit bisogna assolutamente completarlo con calzettoni bianchi e scarpette di vernice.

I DETTAGLI

Queste sono state anche le collezioni dei dettagli come le frange, leitmotiv un po’ retrò anni ‘20 presenti sia nei capi d’abbigliamento proposti da Dior, Fendi e Armani che nelle borse di Bottega Veneta o nei gioielli da testa di Gucci.

Oltre le frange troveremo tanti dettagli in catene. Parliamo di catene vere e proprie che danno quel tono strong anche  mise minimal e basiche. I dettagli in catena vengono inserite sugli abiti, sui foulard, sulle calzature  o attorno alle caviglie e sui gioielli.

Non è di certo finito qui…la settimana prossima vi parlerò di accessori, beauty, make-up, nails.

Se ti sei persa il webinar organizzato dall’Accademia della Consulenza D’Immagine e vuoi approfondire le  Tendenze A/I 2020-21 clicca qui e acquista la registrazione!

A presto