Sappiamo bene quanto sia importante la cura del dettaglio nell’abbigliamento per veicolare una personalità attenta e scrupolosa.

Le passerelle della scorsa fashion month, ci hanno dato diversi spunti interessanti, introducendo accessori inusuali, calzature molto interessanti, tessuti che richiamano un glorioso passato e un beauty da tenere in grande considerazione.

GLI ACCESSORI

I GUANTI: Se siete amanti dello stile bon ton, questo è il vostro inverno. Tornano alla ribalta i guanti da diva stile anni ‘40. Corti e in pelle se hai un’anima rock; lunghi e in velluto per le più romantiche.

Piccola curiosità: I guanti hanno origini molto antiche e sono stati utilizzati sia per proteggere le mani dal freddo sia per motivi puramente estetici. Ma quando possono o non possono essere indossati? Se tutti possiamo utilizzarli nei luoghi aperti, per le donne è concessa qualche libertà in più nell’indossare questo bellissimo accessorio, nei luoghi chiusi. Se il guanto è  un completamento dell’abito da sera, allora si potrà mantenere anche per  salutare i padroni di casa e gli altri ospiti. Si toglieranno nel momento di sedersi a tavola. 

Se invece parliamo dei guanti da passeggio la donna  potrà tenerli per salutare un uomo, ma è bene sfilare il guanto destro per salutare un’altra signora. Al contrario, gli uomini dovranno togliere i guanti, contemporaneamente al soprabito.

CAPPELLI, CINTURE E CALZETTONI: Torna in auge il cappellino da basket, per intenderci, quello con la visiera. Nella consulenza d’immagine lo consiglio sempre (insieme a tutti i cappelli a falda medio-larga) per bilanciare un naso importante. 

Abbiamo visto negli articoli precedenti ( se non li hai letti clicca qui) che i modelli over saranno i protagonisti della prossima stagione fredda. Se desideri renderli più femminili, le passerelle propongono la cintura sottile e colorata oppure il marsupio.

In linea con il baby mood, ecco tornare il calzettone al ginocchio. Attenzione: è un accessorio che non solo taglia la figura ma crea un bel focal point sulla gamba. Quindi è consigliato ad una donna con il baricentro alto e la gamba slanciata.

Sarà la stagione del blazer e del power dressing e di conseguenza la cravatta da donna sarà un ottimo accessorio per completare i nostri outfit.

LE BORSE: tornano alla ribalta le iconiche  HOBO BAG la preferita da Jacqueline Kennedy. Il suo nome deriva proprio dalla sua forma a mezzaluna  che ricorda le sacche di stoffa degli “hobo” ovvero i vagabondi. Sono Borse da portare preferibilmente a spalla quindi perfette per le donne con il torace sottile e i fianchi torniti. La BORSA A SECCHIELLO si riconferma anche quest’anno un must have anche se le troveremo nella sua versione mini.  Seguendo il trend dell’over per i capi da indossare, anche le POCHETTE saranno MAXI arricchite da mille dettagli come frange o con grandi contrasti cromatici e di materiali,  da portare rigorosamente a mano. Il vero cambiamento sta però nel mixare due o più borse di dimensioni colori e tessuti diversi così da creare una “BORSA MULTIPLA” quindi libero sfogo alla creatività.  Per la sera le MICRO BAG sanciscono una volta per tutte la regola fondamentale che vale per tutte le borse della nuova stagione fredda…bisogna portarle a MANO. Grande new entry di quest’anno sono le BOTTLE BAG ovvero la borsa porta borraccia: non poteva mancare l’accessorio green.

 LE CALZATURE

LO STIVALE sarà la calzatura must have. Potremo tornare ad infilarlo dentro i pantaloni come negli anni ‘80 ma sappiate che non ci saranno mezze misure o alti al ginocchio ( i Cuissardes)  o anfibi! In entrambi i casi i designer si sono sbizzarriti con tessuti lustrini, catene, pellicce e lacci per non lasciare nessuno insoddisfatto. Le classiche decolletè lasciano il posto alle LACE-UP. In ogni caso le calzature avranno ancora punte sfilate.


I TESSUTI

La preziosità dei tessuti e dei materiali ha dominato in assoluto tutte  le creazioni proposte sulle passerelle.  Tra tutte le proposte ho trovato interessante il moiré, tessuto in seta particolarmente cangiante che conferisce un incantevole movimento ai capo. Un altro protagonista indiscusso è il velluto che sarà liscio e non a costine, da abbinare anche a contrasto ai  tessuti più leggeri e svolazzanti. Immancabile come sempre il denim anche come total look (comprese le scarpe) o impreziosito da dettagli preziosi e barocchi. Le passerelle ci hanno anche mostrato come creare mix and match incredibili: sovrapposizioni di righe multicolor e  combinazione inedite di forme come i rombi con i  pois. Sulla scia delle sovrapposizioni torna sulle passerelle il patchwork geometrici ovvero l’unione di diverse parti di tessuto cucite tra loro. I fiori non saranno più prerogativa solo della primavera ma scalderanno anche il freddo dell’inverno. Il flower prints lo ritroveremo sia come stampa che come ricamo.

BEAUTY

I CAPELLI: Sul gradino più alto del podio per le nuove tendenza capelli per il prossimo inverno c’è il BOB, andrà bene in tutte le sue declinazioni, spettinato, asimmetrico, sfilato o pari. Viene proposto anche un taglio dai forti contrasti come quello corto che conserva però una lunga frangia. La riga sarà netta ben definita al centro o al lato, con capelli sciolti e lisci ma ben tirati indietro anche con effetto bagnato o completamente assente con acconciature tutte tirate all’ indietro. Le stesse regole valgono per le acconciature. Torna la treccia annodata in maniera impeccabile e ordinata o effetto afro. L’ordine e il rigore passa anche attraverso lo chignon rigorosamente alto o le code da preferire basse.

MAKE UP: Torna sempre lo stesso concetto come nella scelta dei colori: o forti contrasti scelti per un make up consapevolmente ricercato, esibito e provocatorio (es: rossetto samba ed ombretto ultramarine green) o make up per un effetto nude, il più semplice possibile quasi invisibile (es: toni neutri dei rose tan o sandstone) per mostrare una femminilità naturale ma impeccabile.

In contrasto con il rigore visto in gran parte delle collezioni, nel make up alla donna si concede di essere imperfetta…i rossetti perdono i loro contorni e risultano più sfumati. Anche lo smokey eyes  perde le sue linee nette e risulta quasi “colato” sul vivo.

 

NAILS: i toni neutri non sono più riservati solo alle stagioni calde ma persistono anche al freddo inverno magari variando di gradazione sulla stessa mano. Il  nude della classica french viene sostituito da colori più vivaci come il giallo e l’azzurro. Per chi ha uno stile più grintoso vanno presi in considerazione i colori più intensi come il blu  o più sofisticati come il rosso merlot.

Con questa ultima carrellata termina il nostro viaggio nelle tendenze A/I 2020-21.

State attente a scegliere con cura i protagonisti del vostro guardaroba! 

Il nostro abbigliamento deve sempre parlare di noi, di chi siamo e del nostro valore e non sempre il capo  “ di moda” ce lo permette. 

Prediligi sempre ciò che dona alla tua fisicità, che esalta la tua figura e ti illumina ma soprattutto ciò che ti fa sentire perfettamente a tuo agio.

Se non è “ alla moda” a chi importa.

Per qualsiasi dubbio sappiate che c’è chi può consigliarvi!

Ps: Se vuoi approfondire l’argomento, clicca qui e  potrai acquistare la registrazione del webinar che ho tenuto come docente all’Accademia della Consulenza d’Immagine!