Nell’articolo di giovedì scorso ti ho spiegato perché fare  consulenza d’immagine professionale una volta nella vita è sempre una buona idea e perché è possibile farla in qualsiasi periodo della vita (se non hai letto l’articolo clicca qui)

Al contrario, esistono 5 circostanze in cui ti sconsiglio fortemente fare shopping e perché.

 

  1.  Non ti piaci: in questo caso difficilmente riuscirai a giudicare in modo oggettivo il look provato, difficilmente ti piacerai. Questo potrebbe innervosirti notevolmente e aumenterebbe solamente la sensazione di malessere.
  2.  Dopo una giornata no soprattutto se non sai controllarti. Non c’è peggior cosa che compensare gli stati d’animo negativi comprando abiti, non solo perché molto probabilmente si acquisteranno capi tristi con colori cupi, ma soprattutto perché diventerebbe un modo per spostare la nostra attenzione su altro, per non affrontare realmente il problema che ci assilla. Molto più intelligente sarebbe focalizzarsi sul problema (o se non è possibile risolverlo nell’immediato, programmare una soluzione) risolverlo e concedersi come premio un paio d’ore di shopping.
  3.  Se non hai chiaro cosa ti occorre: acquistare d’impulso solo perché quel top ti piace non è una strategia efficace. Rischi di acquistarlo e non avere nulla con cui abbinarlo. Quindi prima di uscire a fare shopping crea una lista di acquisti da fare considerando le tue reali necessità. Se hai letto l’articolo sul guardaroba e hai seguito le indicazioni dovresti già avere 2 liste.  Nel caso l’avessi perso clicca qui
  4.  Tempi stretti: Se non hai il giusto tempo da dedicare allo shopping-day non farlo. Ricorda che la fretta è sempre una cattiva consigliera.
  5.  Durante i periodi di dieta per due motivi:
  • acquisterai dei capi che sicuramente dopo poco dovrai far modificare, stringere o addirittura regalare perché non ti andranno più bene.
  • ” se vai a fare shopping con lo stomaco vuoto potresti spendere più denaro e comprare più cose rispetto a quello che faresti normalmente”. Sembra incredibile ma è proprio così: fare shopping quando si ha fame è deleterio per qualsiasi tipo di shopping. Se lo stomaco ti brontola spendi di più!.  “La fame ci fa pensare a cercare, ottenere e consumare cibo”, spiega Alison Jing Xu esperta di marketing. “I pensieri legati all’acquisizione possono ampliarsi e spingerci a procurarci anche oggetti che non hanno niente a che fare con il cibo, pur sapendo che non soddisferanno il nostro appetito”. E tutto questo vale anche per l’abbigliamento.

 

Se in questo periodo anche solo una di queste circostanze ti riguarda EVITA…perderesti solo del gran tempo e spenderesti dei soldi inutilmente!

E se invece non te ne riguarda nessuna?

Beh che fai ancora qui…ormai la collezione primavera estate è nei negozi…corri!!!!

E se non vuoi andare da sola, contattami!

 

A presto!