Dalla scorsa settimana ci siamo immersi nel mondo delle righe…e ancora non riusciamo ad uscirne!

Ormai sai tutto della riga verticale. Per riga verticale non intendiamo solo una fantasia ma l’insieme di tutti quegli elementi che creano una guida verticale all’occhio.


Denigrata, piena di preconcetti, guardata male e a volte anche con un po’ di disgusto ( ahaha) oggi vi presento

LA RIGA ORIZZONTALE

in tutte le sue forme!

Sono certa che la rivaluterai, perchè molto spesso, se in una parte del corpo accorrono in aiuto elementi verticali, in altri punti gli alleati sono gli elementi orizzontali.

Fantasia a righe orizzontali:

  • Un top a righe orizzontali accorcerà un busto lungo ridefinendo le proporzioni rispetto alla parte inferiore del corpo. Compenserà un fianco tornito dando più ampiezza ad una spalla minuta. E’ un ottimo alleato per le donne a triangolo o a pera.
  • Lo spezzato: La linea orizzontale può anche slanciare la figura…non ci credi? Pensa a quanto una vita alta (quindi una riga orizzontale posizionata a metà tronco) alzi il baricentro slanciando moltissimo la gamba. Opta per  il pantalone scuro vita alta con top corto chiaro per  allungare la gamba e dissimulare il fianco. Al contrario, prediligi il  pantalone chiaro e top lungo e scuro per  allungare il busto e ridurre le spalle.
  • Stesso effetto dello spezzato è il tubino o il cappottino color block orizzontale.
  • Un Pantalone con righe orizzontali darà morbidezza ad un fianco molto asciutto. Consigliato alle donne: cerchio o mela  e rettangolo.
  • Un collant con le righe orizzontali renderà la gamba più tornita e più corta.Capi con elementi orizzontali:
  • Pantalone vita bassa: se hai il tronco corto opta per questo modello di pantalone che controbilancerà la gamba ristabilendo l’equilibrio fra le due parti.
  • Le gonne con le balze: oltre ad ammorbidire un fianco asciutto, possono creare addirittura un lato B quando la natura su quel punto non è stata generosa.
  • Scarpe con cinturino: il cinturino è una perfetta riga orizzontale posta alla caviglia che riduce la lunghezza eccessiva di una gamba. Sconsigliatissimo se non sei molto alta o se hai una caviglia robusta.
  • Scarpe bicolor: se sei alta 1 metro e 50 e calzi 40 di scarpe potrebbe non piacerti l’effetto della scarpa abbinata ad un pantalone aderente oppure con un abito. Opta per delle scarpe bicolor o con stringhe colorate che ridurranno la lunghezza del piede.
  • Le Spalline: aumentano la dimensione della spalla. Consigliato se hai la spalla di dimensione inferiore al fianco. Stai attenta al collo. Se hai un collo corto dovrai controbilanciare la spallina con uno scollo a V o una collana lunga, o con pendente lungo, e un bel tacco alto.
  • Top o abiti  con Peplo: ha una doppia funzione. Nella versione più corta crea un fianco morbido; nella versione più lunga e fluida lo nasconde.
  • Cintura: E’ il capo orizzontale per eccellenza. Crea un focal point dove viene posta e modifica le dimensioni verticali del corpo. Quindi su un busto lungo la cinta andrà in vita o sotto il seno, su un busto corto andrà posta sul fianco. Accessorio indispensabile per la Clessidra.
  • Dettagli orizzontali da tenere in considerazione sono : tasche orizzontali del pantalone sconsigliate a chi vuole nascondere il fianco (meglio quelle verticali cucite). Le tasche orizzontali del  top, cappotti e giacche sconsigliate a chi ha un tronco imponente.

Scolli quadrati, scolli dritti senza bretelle e colli alti consigliati a chi vuole dare maggiore volume alla parte superiore del corpo.

Anche la frangia se ci pensi è una riga orizzontale che può aiutare a riequilibrare un viso con una fronte molto alta o controbilanciare un mento sporgente.

Ma non finisce qui: le righe diagonali e quelle curvilinee non sono assolutamente da sottovalutare.

I loro effetti fanno miracoli.

Ne riparliamo nel prossimo articolo.

A presto